Notizie in Primo Piano

Notizie
in Primo Piano

Smog estivo, umidità e temperature alte danneggiano il respiro e irritano le mucose di grandi e bambini

L’estate è un peso per il buon respiro. Lo smog estivo insieme alle alte temperature, agli sbalzi termici e all’umidità compromette le performance respiratorie e può aggravare i sintomi di malattie respiratorie come rinosinusiti e asma. Lo smog estivo e le maggiori concentrazioni di ozono dei mesi caldi, infatti, accentuano gli stati di irritazione già presenti a causa di altri fattori quali polveri fini (PM10 e PM2,5), pollini e acari.

Leggi tutto »

Allergie respiratorie in tempo di Covid

Quello starnuto in pubblico che induce a guardare con sospetto chi è accanto a noi. Le terapie inalatorie prescritte dallo specialista devono essere portate avanti. Con qualche accortezza: prestare attenzione, nel caso dell’aerosol, che il nebulizzatore sia pulito. Non dare ascolto al “dottor Google”, scongiurando il fai da te, ma rafforzando la relazione con lo specialista.

Leggi tutto »

Riscaldamento globale: asma e allergie in aumento

Secondo il Dipartimento di Biologia dell’Università dello Utah, il surriscaldamento globale sarebbe una delle causa che portano ad un aumento di allergie ed attacchi d’asma.

A causa dell’innalzamento delle temperature a livello mondiale, infatti, il periodo dell’impollinazione inizia prima e termina con diversi giorni di ritardo rispetto al passato.

Leggi tutto »

Naso e orecchie. I sintomi tranello

Spesso si pena che l’asma sia troppo primaverile e quindi legata alla presenza dei pollini. In realtà si è scoperto che anche nei mesi estivi possono comparire i sintomi, scatenati dallo sforzo fisico o da particolari situazioni climatiche, come i temporali.

Leggi tutto »

Estate: smog e ozono

Smog estivo, umidità e alte temperature compromettono il buon respiro e non attenuano le allergie. Imparare a prevenire e gestire questi disturbi respiratori nemici della nostra salute anche d’estate, si può.

Leggi tutto »
notizie insalute asma

Asma nel bambino: cause, sintomi e terapia. Intervista al prof. Giorgio Piacentini

È così importante parlare di respiro sibilante ricorrente e di asma nel bambino perché si tratta di una situazione che interessa, con diversi gradi di frequenza e di gravità delle manifestazioni, un’elevata percentuale di bambini. Le cause del respiro sibilante ricorrente in età prescolare sono prevalentemente su base virale in bambini che, per le loro caratteristiche, sono particolarmente propensi allo sviluppo della sintomatologia.

Leggi tutto »

Posso confondere una rinite allergica con il coronavirus?

Uscire poco, o non uscire affatto, di casa non ha eliminato il tema delle allergie. Da una parte la quarantena ha risparmiato (in parte) le persone allergiche a pollini o graminacee, ma dall’altra ha aumentato i fastidi di chi è allergico all’inquinamento indoor o agli acari della polvere.

Leggi tutto »

Starnuto? Calma, è solo allergia

Riesplode la stagione dei nasi che gocciolano. La fioritura (soprattutto delle graminacee al Nord) tornerà a scatenare allergie nel 50 per cento circa della popolazione. Naso che cola, fastidio agli occhi, respiro affannoso. Aiuto: sarà il virus?

Leggi tutto »
notizie sanihelp asma e allergie

Asma e allergie: quanto servono lavaggi nasali e aerosol

Con la primavera si presentano puntuali le patologie allergiche che colpiscono naso, bronchi e polmoni di bambini e adulti. Gli allergici che reagiscono in maniera anomala quando entrano in contatto con pollini o peli di animali, sono un fenomeno in aumento soprattutto nei Paesi industrializzati.

Leggi tutto »
Condividi su facebook

Aree tematiche:

Ultimi articoli:

UltimE NOTIZIE:

Smog estivo, umidità e temperature alte danneggiano il respiro e irritano le mucose di grandi e bambini

L’estate è un peso per il buon respiro. Lo smog estivo insieme alle alte temperature, agli sbalzi termici e all’umidità compromette le performance respiratorie e può aggravare i sintomi di malattie respiratorie come rinosinusiti e asma. Lo smog estivo e le maggiori concentrazioni di ozono dei mesi caldi, infatti, accentuano gli stati di irritazione già presenti a causa di altri fattori quali polveri fini (PM10 e PM2,5), pollini e acari.

Leggi tutto »

Allergie respiratorie in tempo di Covid

Quello starnuto in pubblico che induce a guardare con sospetto chi è accanto a noi. Le terapie inalatorie prescritte dallo specialista devono essere portate avanti. Con qualche accortezza: prestare attenzione, nel caso dell’aerosol, che il nebulizzatore sia pulito. Non dare ascolto al “dottor Google”, scongiurando il fai da te, ma rafforzando la relazione con lo specialista.

Leggi tutto »

Riscaldamento globale: asma e allergie in aumento

Secondo il Dipartimento di Biologia dell’Università dello Utah, il surriscaldamento globale sarebbe una delle causa che portano ad un aumento di allergie ed attacchi d’asma.

A causa dell’innalzamento delle temperature a livello mondiale, infatti, il periodo dell’impollinazione inizia prima e termina con diversi giorni di ritardo rispetto al passato.

Leggi tutto »

Naso e orecchie. I sintomi tranello

Spesso si pena che l’asma sia troppo primaverile e quindi legata alla presenza dei pollini. In realtà si è scoperto che anche nei mesi estivi possono comparire i sintomi, scatenati dallo sforzo fisico o da particolari situazioni climatiche, come i temporali.

Leggi tutto »

Estate: smog e ozono

Smog estivo, umidità e alte temperature compromettono il buon respiro e non attenuano le allergie. Imparare a prevenire e gestire questi disturbi respiratori nemici della nostra salute anche d’estate, si può.

Leggi tutto »
notizie insalute asma

Asma nel bambino: cause, sintomi e terapia. Intervista al prof. Giorgio Piacentini

È così importante parlare di respiro sibilante ricorrente e di asma nel bambino perché si tratta di una situazione che interessa, con diversi gradi di frequenza e di gravità delle manifestazioni, un’elevata percentuale di bambini. Le cause del respiro sibilante ricorrente in età prescolare sono prevalentemente su base virale in bambini che, per le loro caratteristiche, sono particolarmente propensi allo sviluppo della sintomatologia.

Leggi tutto »

Posso confondere una rinite allergica con il coronavirus?

Uscire poco, o non uscire affatto, di casa non ha eliminato il tema delle allergie. Da una parte la quarantena ha risparmiato (in parte) le persone allergiche a pollini o graminacee, ma dall’altra ha aumentato i fastidi di chi è allergico all’inquinamento indoor o agli acari della polvere.

Leggi tutto »

Starnuto? Calma, è solo allergia

Riesplode la stagione dei nasi che gocciolano. La fioritura (soprattutto delle graminacee al Nord) tornerà a scatenare allergie nel 50 per cento circa della popolazione. Naso che cola, fastidio agli occhi, respiro affannoso. Aiuto: sarà il virus?

Leggi tutto »
notizie sanihelp asma e allergie

Asma e allergie: quanto servono lavaggi nasali e aerosol

Con la primavera si presentano puntuali le patologie allergiche che colpiscono naso, bronchi e polmoni di bambini e adulti. Gli allergici che reagiscono in maniera anomala quando entrano in contatto con pollini o peli di animali, sono un fenomeno in aumento soprattutto nei Paesi industrializzati.

Leggi tutto »
COVID-19 cosa c'è da sapere su allergie, tosse e raffreddore